Monday, February 18, 2008

Il Giappone a Milano

E chi l'ha detto che un (o due) vegetariano non può mangiare al ristorante... magari giapponese e magari specializzato in sushi?

Sabato sera sono stata piacevolmente colpita da uno di quelli che, temevo si rivelasse l'ennesima delusione; sul sito, uno dei menu vegetariani riportava la parola "gamberi" e io via a pensare: "ecco qui un altro che pensa che i gamberi nascano sugli alberi....". Ero pronta a tutto: rimandare indietro un'insalata arricchita da "frutti di mare", litigare con il gestore, litigare con il camerire... del resto, direte voi, una vegetariana non può pretendere di andare in un sushi bar a mangiare le verdurine!! E invece, sorpresa delle sorprese: SI CHE PUO'!!!


Dopo aver speso uno sproposito per uno scarsissimo aperitivo al "10 corso como" (anche li ero preparata), via verso nuove e incredibili avventure: il ristorante si trova proprio dietro a quello che credo sia il bar più caro di Milano, certo una volta nella vita bisogna andarci, un po' perchè "cosa?!?!?! non sei mai stato al 10 corso como? ma dove vivi!?!!?!?" un po' perchè tutto sommato è un bel posticino, un po' freddo per i miei gusti, ma carino. Bene è il momento della verità, arriviamo puntuali, il locale è immenso, luci soft, calde, arredamento minimalista ma d'effetto (come piace a me). Veniamo accolti da un cameriere in grembiule lungo (elegantissimo :) ), gli consegnamo i cappotti (cosa che ho trovato molto utile) e gli chiediamo il tavolo (ovviamente prenotato). Ci accompagna e ci consegna le liste. Il tavolo in angolo, scelta apprezzatissima, se non fosse per la vetrata gigante che lascia traspirare il freddo gelido dell'esterno (ma io sono freddolosa quindi non faccio testo). Sembra di essere in vetrina, ottimo posto per chi ama mettersi in mostra, non ci faccio caso, le temperature polari hanno ridotto di molto il via vai milanese che normalmente circonda Corso Como. Apro il menu, con sorpresa scopro che ci sono moltissimi piatti vegetariani e un'intera sezione dedicata ai vegetali, trascuro le varie sezioni di riso, udon e zuppe e mi concentro su maki, sushi e simili...

Ordiniamo da bere: Birra Giapponese per non strafare, non amando il vino bianco ho preferito la classica birra. Il servizio finora è impeccabile, credo di non essere mai stata servita meglio in tutta la mia vita, attento ma discreto, ai limiti della perfezione. La scelta è ardua ma alla fine: vegetal sushi mix e vegetal maki qualcosa. Bacchettine, porta bacchettine... tovaglietta e tovaglioli in carta/tessuto, si chiacchiera e si beve, la birra giapponese è ottima.

Arrivano i piatti ordinati, presentazione minimalista ma il sushi è di per se coreografico, mischiamo la salsa di soia con il wasabi e assaggiamo, comincio dai maki, (riso fuori, alghe e verdure dentro, il tutto rotolato nei semi di sesamo) ottimo: il riso profumato le verdurine ben abbinate, per quanto semplice, sicuramente delizioso, il sushi (palline di riso coperte da carote, spinaci e avocado) belli da vedere e originali (non avrei mai pensato agli spinaci), delicati, se non fosse per la quantità esagerata di wasabi che ho mischiato alla salsa di soia nella mia ciotolina, ma del resto, adoro i gusti piccanti... La serata trascorre piacevolmente anche per il clima rilassato che si respira.


Il dolce... amaro, piccola delusione: vari gusti di gelato tra cui te verde, zenzero e riso e altri dolci italiani, mi aspettavo, e forse avrei ordinato dei kanten, o dei dolcetti di farina di riso, qualcosa di più giapponese... Ordiniamo i caffè e imperdonabilmente ci dimentichiamo di chiedere il sakè, avrei proprio voluto assaggiarlo, poco male, sicuramente ci ritornerò presto.

Il conto è imprevedibilmente modesto, il che ci ha permesso di proseguire la serata con un sorriso oltre che con lo stomaco pieno e un'esperienza positiva in più alle spalle.

Ristorante Origami
Via Rosales, 4
Milano
02 62694008


E con questa recensione vi segnalo un sito molto interessante nonchè molto utile: http://www.prenotaristorante.com/

dove troverete ristoranti con relativi commenti, siti e curiosità interessanti!

3 comments:

Azabel said...

Io ho fatto la svolta da poco, ma sai che pensavo sarebbe stata una tragedia andare al ristorante? E invece mi sono ritrovata persino in un ristorante argentino ed ho mangiato come una maiala ;) giuro che non ci avrei mai creduto!

Raidne said...

Io sono 10 anni che ci provo, sono abituata a trovarmi di fronte a situazioni sgradevoli e ormai ci rido su, anche se un post, un ristorante brasiliano che nella descrizione cita esplicitamente "menu vegetariano" con tanto di pezzi di carne nella zuppa di fagioli, se lo meriterebbe proprio. Chissà, magari prossimamente ci torno e se non ha cambiato le cose una bella critica non gliela toglie nessuno!!! Buona giornata :)

Alessandro said...

ma anche un ristorante brasiliano che prepara un menù apposta per vegetariani esiste... ricette della costa, ricette povere etc :D zona gallarate varese